Questo significa avere veramente “cura di sé”, perché non basta un bagno di sale o una torta al cioccolato

Aver cura di se stessi è una cosa molto bella.

Ma non significa semplicemente distarsi qualche momento dalle preoccupazioni, dalla routine quotidiana, cucinarsi un pasto sano.

Significa soprattutto usare bene il proprio tempo in modo da non dover fare sempre tutto di fretta, allontanare le persone negative, risolvere i problemi più urgenti, accettarsi e amarsi per quello che si è, dedicare qualche momento alla cura di se stessi facendo un bagno profumato, leggendo una rivista, spegnere il telefono e tenere il mondo fuori la porta.

Non dovremmo fare tutto questo solo quando siamo stremati e il nostro corpo e la nostra mente non ne possono più. Dovrebbe diventare una buona abitudine quotidiana.

Avere veramente cura di se stessi non significa concedersi ogni tanto un bagno di sale o una fetta di torta al cioccolato, ma scegliere di costruire uno stile di vita che non ci faccia sempre desiderare di fuggire.

Perché questo è quello che desideriamo spesso.

Provare il desiderio di scappare via da tutto è un chiaro segno di insoddisfazione.
Fallimenti e delusioni possono essere demotivanti, sacrificarsi sempre per gli altri può consumare tutte le nostre energie.

Ci adeguiamo alla normalità, alle regole e dimentichiamo quanto eccezionali possiamo essere.

Ogni tanto potremmo anche trascurare di pulire la cucina per dedicarci a qualcosa di bello. E potremmo scegliere di non somigliare alle persone superficiali che ci circondano.

Avete mai pensato che l’ansia che sentite potrebbe derivare dal fatto che non utilizzate il vostro potenziale e non tirate fuori quello che veramente siete?

Se credete che avere cura di voi stessi significhi concedervi qualcosa di materiale, siete molto disconnessi da voi stessi, dal vostro io più intimo.

E non giustificatevi con i ritmi di una vita frenetica, smettete di “aggiustarvi” quando vi sentite ammaccati e iniziate ad amarvi davvero.

Siate i protagonisti, gli eroi della vostra vita e non le vittime.
Non scegliete sempre quello che è necessario, ma scegliete anche quello che vi fa stare bene.
Non lasciatevi usare da chi vi chiede sempre, ma poi non fa un passo per voi, ascoltate le vostre esigenze in modo da non essere ansiosi e dipendenti.

Diventate le persone che siete, che vorreste essere: voi stessi.
Quando inizierete a farlo, vi accorgerete che un bagno di sale e una fetta di torta al cioccolato, sono modi per godersi la vita , non per sfuggirne.

Loading...