Just another WordPress site

Come Coltivare Quantità Illimitate Di Mirtilli Nel Vostro Giardino!

Se vi piacciono i mirtilli, piccoli frutti sani e pieni di sapore, questo post è proprio per voi!
Oltre ad essere deliziosi, i mirtilli hanno eccellenti proprietà terapeutiche:

Contribuiscono a bilanciare i livelli di colesterolo; Offrono protezione al cervello, rafforzando la memoria;  Sono ricchi di sostanze nutritive e con poche calorie; Contengono fibra alimentare e vitamine C e K;  Riducono la pressione sanguigna;  Riducono il rischio di malattie cardiache;  Contengono una grande quantità di antiossidanti che aiutano a rallentare l’invecchiamento; Prevengono lo sviluppo del cancro.

Per tutte queste ragioni, dobbiamo includere mirtilli nella nostra dieta. Ma non è sempre facile trovare questi frutti, soprattutto a prezzi accessibili, e così vi mostreremo come coltivarlo nel vostro giardino.

Per iniziare, bisogna cercare il luogo ideale per coltivare questo frutto, che richiede un terreno di qualità (preferibilmente acido, con pH 5,0) e la luce del sole, elementi che favoriscono il processo di fotosintesi.

Se vivete in un appartamento, si dovrebbe comprare una grande pentola per la pianta, ma se si dispone di un giardino, è possibile inserire il cespuglio di mirtilli nel terreno, avendo cura di piantarlo in autunno o in primavera.

In giardino, è necessaria un’accurata zappatura, sarchiatura e fertilizzazione prima di piantare il mirtillo.

Annaffiate spesso.

Il mirtillo ama avere le radici al fresco, per questo una buona pacciamatura a base di torba e di foglie è sempre graditissima, sia subito dopo l’impianto che via, via anche successivamente. Questa pacciamatura contribuisce a proteggere le radici e ad acidificare ulteriormente il terreno. Preferiamo l’acqua piovana a quella del rubinetto, che solitamente è molto calcarea.

Non appena la pianta comincia a crescere, deve essere potata regolarmente per rendere i rami più resistenti ed evitare frutta in eccesso.

Rimuovere i rami morti o corti, utilizzando una forbice o una piccola taglierina.

Scegliete sempre fertilizzanti organici, in quanto questi lasciano la pianta fertilizzata più a lungo e non danneggiano l’ambiente.

Fate i trapianti durante la primavera.

Seguite queste linee guida e gli arbusti avranno una durata di vita da 40 a 50 anni.

Provate, non dovrete più comprare mirtilli!

Loading...